Così lo chef Emanuele di Biase racconta in merito alla creazione di Sayve:

“È stata un’impresa ardua e un progetto molto ambizioso a partire dallo studio degli ingredienti: un formaggio di origine animale è fatto con latte e caglio e qui non abbiamo né latte né caglio.

Inoltre non volevo creare un “sostituto” ma volevo realizzare un nuovo formaggio naturale con le sue caratteristiche.

Volevo che fosse un prodotto con una sua dignità che rappresentasse anche un’opportunità di scelta etica per i consumatori. Sono entusiasta di questo eccezionale risultato. I

l modo migliore per gustarlo? Da solo, così com’è: la vera forza di questo prodotto è che lo tagli, lo mangi ed è ottimo così.

Ovviamente lo si può abbinare a molte preparazioni: a primi piatti per ricreare la sensazione ad esempio di una “cacio e pepe”, abbinarlo a scaglie ad una “tagliata” di tempeh” con della rucola o fare una crema per insaporire delle verdure.

Insomma, un formaggio versatile ed etico, di cui godere senza arrecare danno alcuno agli animali. Si può desiderare di più?"

 

Ingredienti:
Amido di frumento deglutinato*, acqua, olio di cocco raffinato*,
farina di ceci* 6%, sale iodato, aromi naturali, zucchero di canna*, conservante: acido citrico, aglio* in polvere.

*da agricoltura biologica